In offerta!

Giovanni Bellini e la Pittura Veneta a Berlino

 43,00  35,00

Le collezioni di James Simon e Edward Solly alla Gemäldegalerie

Vol.1,for.21×29,pag.480,ill.280,b/n.80,col.200,lin.Ita

rilegatura in brossura

Solo 1 pezzi disponibili

Descrizione

Fulcro del lavoro sono le opere di Giovanni Bellini, dei pittori determinanti della sua generazione e dei suoi allievi e seguaci.
La prima parte del volume è dedicata alla storia della Gemäldegalerie, attraverso le biografie di collezionisti e di mecenati e mette
poi in luce la straordinaria importanza rappresentata dal nucleo della pittura veneziana del museo. La presenza di un vasto numero
di dipinti veneziani nella Galleria di Berlino si deve soprattutto a due figure: il collezionista e commerciante inglese Edward Solly
che nel 1821 vendette la sua ricca collezione di dipinti al re Federico Guglielmo III, e l’industriale e collezionista berlinese James
Simon che nel 1904, in occasione del suo lascito al museo, consegnò una serie di importanti quadri di artisti veneziani.
La seconda parte del volume si propone di illustrare le due collezioni principali di pittura veneta, proponendo al lettore un tour
attraverso sintetiche schede di ciascun quadro.

Informazioni aggiuntive

Peso 2.0 kg
Editore

SCRIPTA

Anno

2012

Autore

Catarina Schmidt Arcangeli

Biografia dell'Artista

Pittore Italiano

Nato/Born:Italia Venezia 1430

Morto/Dead:Italia Venezia 1516

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “Giovanni Bellini e la Pittura Veneta a Berlino”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *