Gli Orientalisti I Pittori del Bosforo nel XVIII Secolo

Vol.1,for.24×30,pag.264,ill.230,b/n.30,col.200,lin.Fra

rilegatura rigida

Descrizione

Con i capricci della moda, artisti che non avevano mai viaggiato divennero “pittori turchi” e le loro “Turqueries” guadagnarono loro una certa reputazione. Altri artisti che avevano cercato i loro modelli sul Bosforo e nelle regioni più remote dell’Impero Ottomano, ha visto al contrario, il loro nome, come le loro opere cadono nell’oblio. Liotard è l’unico il cui ricordo è stato conservato. Abbiamo dimenticato JB Van Mour, la vera ispirazione dei pittori francesi di Turqueries e artisti tedeschi; Favray il cui pennello è stato in grado di fare tranquillamente a volte dolcezza e paesaggi calme del Bosforo, ora la brillantezza e la ricchezza dei costumi bella levantini; Hilair, il più fedele osservatore del gesto e dell’atteggiamento orientale Melling.

Informazioni aggiuntive

Peso 3.5 kg
Editore

ACR

Anno

2009

Autore

Auguste Boppe

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “Gli Orientalisti I Pittori del Bosforo nel XVIII Secolo”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *