In offerta!

I Mobili Francesi (1850-1900)

 88,00  77,00

Vol.1,for.23×31,pag.336,ill.289,b/n.89,col.200,lin.Fra

rilegatura rigida

Disponibile su ordinazione

Descrizione

Questo libro ripercorre la vita di imprese di lavorazione del legno e mobili in bronzo attivi a Parigi nella seconda metà del XIX secolo, punto di svolta tra il gusto della persistenza del XVIII secolo, che dice intorno al 1860 e scoppio di Art Nouveau 1900. l’obiettivo è quello di comprendere il funzionamento dei laboratori e identificare le caratteristiche principali di questa produzione, cercando di capire meglio l’origine e gli effetti di questa mania per il XVIII secolo. che ha portato alla produzione di famose copie di mobili del secolo precedente e opere di stile.
Questo studio comparativo è basata su esempi di lusso parigino produttori di mobili sono stati tra i più famosi al momento, vale a dire: Henry Dasson (1825-1896), Alfred Emmanuel Beurdeley (1847-1919), Charles Paul Sormani ( 1848-dopo il 1909), Gervais-Maximilien Durand (1839?), Joseph Emmanuel Zwiener (1849-?), il suo successore Jean-Henri Jansen, Millet, padre e figlio, ma anche sede Krieger. La maggior parte ha vinto grandi premi, a volte anche più volte, nelle molteplici esposizioni mondiali.
C. Mestdagh e P. Lécoules hanno scelto per questo lavoro di riunire le loro conoscenze, storiche da una parte, tecniche dall’altra

Informazioni aggiuntive

Peso 3.0 kg
Editore

AMATEUR

Anno

2012

Autore

Camille Mestdagh e Pierre Lécoules

Ordine/Order

in 15 Giiorni/Days

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “I Mobili Francesi (1850-1900)”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *