In offerta!

il Bestiario

 35,00  28,00

Vol.1,for.24×30,pag.256,ill,350,b/n.250,col.100,lin.Ita

rilegatura rigida

con elegante cofanetto

Solo 1 pezzi disponibili

Descrizione

È soprattutto nel medioevo che si diffonde la pratica di redigere Bestiari, che non esprimevano affatto un interesse specifico per la componente zoologica, che anche prospettavano, ma invece spiegavano e proponevano esempi di fede religiosa, attraverso comparazioni tra il comportamento e la natura degli animali e quelli degli uomini. Anche nella descrizione delle bestie l’intento è quello di ricavarne il significato simbolico in versione mistico-teologica. E il termine “bestia”, come spiega il Fisiologo latino Versio Bis, spetta propriamente a leoni, leopardi, volpi, tigri, lupi, scimmie, orsi, e altri animali che infieriscono con la bocca o gli artigli, non ai rettili. I Bestiari costituirono perciò uno strumento indispensabile per scultori, miniatori, pittori che venivano chiamati a decorare chiese, altari, palazzi, manoscritti. I Bestiari medievali traggono tutti origine dal Physiologus greco (II-III sec. d.C.). Ad esso si rifaranno tanto il Fisiologo latino del primo medioevo che quelli dell’età romanza, che ritroveremo poi, spogliati spesso del loro valore più ancestrale, ma non di quello allegorico, nell’Iconologia di Cesare Ripa, alle origini dei modelli dell’età barocca, e nel repertorio, oramai consueto e senza valore allegorico e didascalico ma solo decorativo, tra Otto e Novecento.
Lungo tutto questo itinerario Marosa Marcucci indaga serratamente le facciate e gli interni dell’architettura leccese, quella che lei chiama “Civiltà della pietra leccese”, non per parlare di Riccardi o di Zimbalo, di Normanni o Angioini, ma di simboli, allegorie e reconditi significati nascosti nelle decorazioni, che dichiarano l’aspirazione dell’uomo a conoscere e interpretare la dimensione divina. Nel corso dei secoli infatti questo bisogno insopprimibile si è espresso attraverso la filosofia, la poesia, lo studio e la rappresentazione di pensieri esoterici e misteriosi che ancora oggi forniscono elementi di discussione e interpretazioni spesso arbitrarie e contraddittorie.

Informazioni aggiuntive

Peso 2.5 kg
Editore

CONGEDO

Anno

2013

Autore

Marosa Marcucci

Ordine/Order

spedizione immediata

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “il Bestiario”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *