In offerta!

L’arte Russa del Movimento 1929-1930

 150,00  140,00

Vol.1,for.24×33,pag.448,ill.523,b/n.223,col.300,lin.Ita

rilegatura cartonato

Disponibile su ordinazione

Descrizione

Il primato della danza nell’Unione Sovietica

Questo libro di particolare bellezza è il risultato di una ricerca iniziata alla fine degli anni settanta e culminata nella pubblicazione a Mosca nel 2011 di «Al principio era il corpo», sugli esperimenti nel movimento negli anni venti dell’Unione Sovietica. Non solo danza e arti visive, ma rappresentazione di quell’epoca sospesa fra utopie comunitarie dell’inizio secolo e utopie collettivistiche comuniste nelle quali venne a confluire ambiguamente l’anti-utopia staliniana. Come si situa il corpo umano nudo o vestito, collettivo o individuale, visibile e trasparente, ma soprattutto in movimento al centro di queste diverse prospettive? Magnifiche immagini rappresentano il ruolo del movimento nella danza, nella ginnastica, nel lavoro e nella vita quotidiana e sono la rivelazione di un decennio cruciale e stupefacente della cultura russa che ha cominciato a riaffiorare soltanto in questi ultimi vent’anni.

Informazioni aggiuntive

Peso 3.0 kg
Editore

ALLEMANDI

Anno

2018

Autore

Nicoletta Misler

Spedizione/Shiping

in 10 Giorni/Days

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “L’arte Russa del Movimento 1929-1930”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *