Medardo Rosso

 120,00  108,00

Vol.1,for.16×22,pag.380,ill.382,b/n.82,col.300,lin.Ing

rilegatura in  brossura

Disponibile su ordinazione

Descrizione

L’artista italiano Medardo Rosso (1858-1928) è, senza dubbio, il grande pioniere della scultura moderna. Il suo successo è stato riconosciuto – nonostante una cecità storiografica persistente per decenni – dagli artisti del suo tempo e da figure di spicco nell’arte del ventesimo secolo. Degas, Boccioni (che lo hanno reso una loggia della scultura futurista), Brancusi, Giacometti, Fontana, Anselmo, Thomas Schütte e Juan Muñoz hanno tutti riconosciuto il significato duraturo della sua eredità.Per mezzo di un’importante selezione delle sue sculture, quasi tutte le sue fotografie e i suoi disegni, i suoi scritti e un certo numero di sue lettere, questa monografia completa evidenzia la complessità del processo creativo di Rosso, e in particolare la sua esplorazione dei limiti di forma e materialità, il che gli ha permesso di realizzare diverse versioni delle sue opere.Rosso non era uno scultore nel senso tradizionale. Evitando legno e pietra, ha lavorato con materiali morbidi come gesso e cera, che si prestavano alla rappresentazione di effetti effimeri e forme sottili. Ha prodotto più versioni delle sue opere, variando continuamente forme e materiali. Per Rosso, la scultura e la visualizzazione della scultura erano indissolubilmente legate e la fotografia, che arrivò a costituire il movimento definitivo dal punto di vista dello spettatore, gli permise di raggiungere il suo obiettivo finale: il raggiungimento di una forma non sostanziale.Come ha osservato Luciano Fabro, in un’intervista illuminante che tenne nell’aprile 1996, “[fino ad allora] scultura.

Informazioni aggiuntive

Peso 2.5 kg
Editore

POLIGRAFA EDICIONES

Anno

2020

Autore

Gloria Moure

Spedizione/Shiping

in 15 Giorni/Days

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “Medardo Rosso”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *