In offerta!

Mobile Piemontese nel Settecento

 350,00  315,00

1°volume dizionario degli ebanisti 2° volume dedicato alle opere 

Vol.2,for.24×34,pag.716,ill.1155,b/n.155,col.1000,lin.Ita

con rilegatura rigida

con elegante cofanetto

Disponibile su ordinazione

Descrizione

Questo libro è il museo del mobile piemontese da metà Seicento a fine Settecento cioè del momento massimo dell’ebanisteria italiana.
Un impressionante panorama di oltre 1.000 bellissime immagini a colori permettono la visione ravvicinata dei mobili e di ogni rilevante particolare.
Il mobile piemontese barocco, neoclassico e ottocentesco, ha compiuto una vertiginosa ascesa nella valorizzazione da parte degli studiosi e nelle valutazioni del mercato mondiale. Le grandi aste hanno consacrato mobili e collezioni piemontesi ricercati nei massimi musei. Il primo volume è dedicato agli ebanisti più celebri, ad iniziare da Piffetti, il secondo volume alle opere
non attribuite, ma di significativa qualità. I mobili sono presentati per categorie: angoliere, armadi, cassettoni, credenze, inginocchiatoi, letti, librerie, scrivanie, sediame, specchiere, tavoli da muro, tavoli e tavolini e altri generi accessori, dal parafuoco al trespolo al cofanetto.

Informazioni aggiuntive

Peso 6.5 kg
Editore

Alleemandi editore

Anno

2015

Autore

Roberto Antonetto

Ordine/Order

in 7 Giorni/in 7 Days

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “Mobile Piemontese nel Settecento”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *