Catalogo dell’Inventario dei Disegni nella Sala d’Arte del Museo di Hamburger (Germania)

 999,00  899,00

Disegni di Scuola Tedesca Italiana e Olandese 1450-1850

TOMO 1 Scuola Tedesca Periodo 1450-1800

TOMO 2 Scuola Italiana Periodo 1450-1800

TOMO 3 Scuola Olandese Periodo 1450-1850

 

Vol.3,for.23×30,pag.3407,ill.4689,b/n.4224,col.461,lin.Ted

rilegatura rigida

con elegante custodia

Disponibile su ordinazione

Descrizione

TOMO 1

SCUOLA TEDESCA

Oltre tre secoli di disegni tedeschi provenienti dalle tenute del Kupferstichkabinett della Hamburger Kunsthalle sono presentati in questo catalogo di inventario annotato e completamente illustrato. L’opera in due volumi illustra in modo impressionante lo scopo creativo di questo genere in Germania dal XVI al XVIII secolo.
Ci sono opere di artisti famosi come Albrecht Dürer, Hans Holbein, Hans Burgkmair e Albrecht Altdorfer, presentando l’era del tardo Medioevo e del primo Rinascimento in Germania in modo univoco tra i quasi 1.500 disegni. Il 17 ° secolo è rappresentato con opere di Adam Elsheimer e Liss, ma anche artisti meno noti come ad esempio fogli di importanti Wenzel Hollar, Daniel Seiter o Joseph Werner. Nel 18 ° secolo i disegni formano da artisti del barocco della Germania meridionale come Johann Georg Bergmüller, Johann Wolfgang Baumgartner o Georg Anton vacanza un notevole gruppo, mentre nella seconda metà dei disegni di paesaggio secolo dai suoi famosi artisti del tempo, come Jacob Philipp Hackert
Una particolare attenzione dei disegni Amburgo artisti dei secoli 17 e 18, in particolare da Matthias Scheits e Balthasar Denner, che sono rappresentati da numerosi e molto di alta qualità opere nel magazzino di Amburgo.

Il catalogo di inventario dei disegni tedeschi è il primo volume di una serie in cui il Kupferstichkabinett presenterà i suoi disegni nei prossimi anni.
Il lavoro scientifico sui disegni del Kupferstichkabinett di Amburgo e la sua pubblicazione sono stati resi possibili dalla Fondazione ZEIT Ebelin e Gerd Bucerius.

TOMO 2

SCUOLA ITALIANA

Il Kupferstichkabinett della Hamburger Kunsthalle ha una delle più importanti collezioni di disegni a mano italiani in Europa. Tuttavia, il loro significato non è nel campo di applicazione, ma nella qualità di molti fogli singoli. Con questo catalogo di tre volumi, l’intero stock è ora documentato in modo impressionante.
Tra i 1045 disegni, le opere rinascimentali sono un obiettivo speciale. Di eccezionale qualità sono i disegni di Leonardo da Vinci, Raffaello e Michelangelo. La diversità delle posizioni artistiche del XVI secolo è illustrata con affascinanti fogli di Andrea del Sarto, Pontormo, Parmigianino, Giulio Romano e Perino del Vaga. Inoltre, importanti artisti come Giorgio Vasari, Pellegrino Tibaldi, Taddeo e Federico Zuccari, nonché Federico Barocci e Jacopo Bassano sono rappresentati con fogli di primo piano. Il 17 ° secolo è animato da artisti come Guercino, Domenichino, Carlo Dolci e Salvator Rosa. Uno splendido pezzo forte della collezione è la squisita collezione di disegni di Giovanni Battista Piranesi.
Inoltre, c’è anche un nastro quasi sconosciuto con 286 disegni di Stefano della Bella nella collezione. Con lui, il Kupferstichkabinett possiede la terza più grande collezione di questo artista in tutto il mondo. Per la sua importanza fondamentale, è pubblicato in un volume separato.
Tutte le opere incluse nel catalogo di inventario sono commentate scientificamente in dettaglio e visualizzate con i rispettivi lati anteriore e posteriore.

TOMO 3

SCUOLA OLANDESE

Il Kupferstichkabinett della Hamburger Kunsthalle possiede una delle più rinomate collezioni di disegni a mano olandesi dal 1450 al 1850. Questa collezione di alta qualità di 1400 disegni viene ora documentata per la prima volta nella sua interezza. Il catalogo in tre volumi presenta 400 anni di disegni olandesi in tutta la sua gamma tematica, tecnica e stilistica. Il punto focale della collezione è il 17 ° secolo olandese. Tra questi ci sono collezioni più grandi di singoli artisti come Adriaen van Ostade, Anthonie Waterloo o Allaert van Everdingen, ma anche opere di alta qualità di disegnatore raro. Rembrandt e la sua scuola sono rappresentati da opere importanti, come i pittori paesaggisti Aert van der Neer e Jacob van Ruisdael o l’artista di genere Willem Buytewech. La più piccola collezione di disegni fiamminghi contiene opere eccezionali di Anton van Dyck, Jan Brueghel d. Ä, Jacob Jordaens e Adriaen Brouwer. Il XVI secolo è rappresentato da disegni di Gerard David, Pieter Bruegel, Lucas van Leyden, Maarten van Heemskerck e Hendrick Goltzius. Per il XVIII secolo, che è stato appena esplorato finora in questo paese, c’è una selezione di opere caratteristiche che illustrano il passaggio dal classicismo decorativo al rinnovamento romantico dell’arte del paesaggio.
Oltre al focus sul paesaggio e su un gran numero di paesaggi marini, la collezione contiene scene bibliche e allegoriche, rappresentazioni topografiche, ritratti, pezzi di genere e nature morte, nonché studi su animali e animali.
Tutti i lavori inclusi nel catalogo di inventario sono commentati scientificamente in dettaglio e rappresentati con le loro rispettive pagine anteriori e posteriori.

Informazioni aggiuntive

Peso 6.0 kg
Editore

BOHLAU

Anno

2007/11

Autore

Peter Prange David Klemm Annemarie Stefes

Ordine/Order

in 15 Giorni/Days

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “Catalogo dell’Inventario dei Disegni nella Sala d’Arte del Museo di Hamburger (Germania)”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *