Christopher Paudiss 1630-1666

Il Bavarese Rembrandt ?

Dopo un apprendistato presso Rembrandt ad Amsterdam, il pittore cercò gli ordini nelle corti principesche dei devastati paesi della Guerra dei Trent’anni: via Stoccarda, 1656, Praga, Dresda, 1659-60, Vienna, Ungheria, Salisburgo, arrivò alla corte del principe vescovo di Freising dove è stato ingaggiato come pittore di corte, ma appena sposato e sistemato, giovane è morto, per il dispiacere di una competizione artistica perduta, come riporta Joachim Sandrart. Con questa prima mostra monografica, il Freisinger Dommuseum introdurrà l’ingegnoso pittore al pubblico e getterà nuova luce sull’arte barocca tedesca.

Vol.1,for.22X24,pag.336,ill.145,b/n.24,col.121,lin.Ted

rilegatura in brossura

Descrizione

I suoi dipinti sparsi per l’Europa testimoniano un genio pittorico e una concezione speciale dell’arte. Ha impostato l’ideale artistico di Rembrandt contro la preferenza per la pittura fiamminga o italiana nei tribunali tedeschi.

Nei suoi “Bauernhistorien” insolitamente grandi, con i loro umani e animali bruscamente sollevati contro la luce dell’oscurità, attua azioni enigmatiche e dà dignità alla povertà. Le sue nature morte tendono ad essere confinate a oggetti e frutti miserabili; ma sono dipinte in modo così squisitamente bello da dispiegare una vita quasi mistica. I suoi ritratti e le immagini di santi eremiti sono sottili testimonianze pittoriche di un’immagine umana come “dolore della dimora, un filo di questo tempo e scena di aspro terrore”, come attinge la poesia barocca di Andreas Gryphius.

Il lavoro di Christopher Paudiss ha mediato nel suo tempo dopo gli orrori della Guerra dei Trent’anni tra il protestante nord Europa e il sud cattolico. Ora può mediare tra Europa orientale e occidentale, poiché molte delle sue opere principali sono conservate ed esposte nei musei della Repubblica ceca, della Romania, della Slovenia, dell’Ungheria e della Russia.

Ora sono riuniti per la prima volta in un museo e confrontati con incisioni del suo insegnante Rembrandt. Per la sua qualità, i suoi temi e la sua migrazione dalla Germania settentrionale ai Paesi Bassi, all’Europa sud-orientale, all’Austria e alla Baviera, Christopher Paudiss è una figura di interesse internazionale.

Informazioni aggiuntive

Peso 2.0 kg
Editore

SCHNELL & STEINER

Anno

2007

Autore

Peter Steiner

Biografia dell'Artista

Pittore di Scuola Tedesca

Nato/Born:Germania Bassa Sassonia 1630

Morto/Dead:Germania Freising Alta Baviera 1666

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “Christopher Paudiss 1630-1666”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *