Consolato e Stili Imperiali

 78,00  69,00

Vol.1,for.23×25,pag.224,ill.187.b/n.67,col.120,lin.Fra

rilegatura rigida

Disponibile su ordinazione

Descrizione

Stile imperiale racchiude la seconda fase del neoclassicismo nelle arti decorative, sintesi coerente dei diversi tipi di decorazioni “classica” arricchiti con elementi mutuati dall’arte egizia. Sulle pareti e mobili, ampie aree nude ricevono applicazioni ben determinata (strisce, nastri, festoni, figure allegoriche, cartucce, ellissi, diamanti), la cui funzione è trictement ornamentale. Nel lavoro di decorazione d’interni dei due grandi architetti ufficiali del tempo, Percier e Fontaine, c’è una chiara influenza dello stile pompeiano. Lo stile impero appare legato all’avvento della nuova società e gli inizi dell’industrializzazione: tra cui la produzione di macchinari di alcuni elementi (tessuto eseguiti su telai jacquard, gioielli industriali e metallo). Soddisfa le esigenze di questa società: ricchezza e benessere borghese, produzione rapida e abbondante. Lo stesso imperatore incoraggiò le industrie del lusso sviluppando la fabbrica di porcellane di Sèvres.
Riccamente illustrato, questo libro include molte informazioni inedite: le riproduzioni, le allocazioni, riassegnazioni, ecc, ma soprattutto offre il vantaggio delle prime realizzazioni ebanisteria della casa Lignereux che verranno adottate dal rinomato scultore in bronzo Pierre- Philippe Thomire.
Questo libro completa così in parte la famosa opera della signora Denise Ledoux-Lebard dedicata agli ebanisti del diciannovesimo secolo.

Informazioni aggiuntive

Peso 3.0 kg
Editore

AMATEURS

Anno

2016

Autore

Christophe Huchet di Quénetai

Ordine/Order

in 15 Giorni/Days

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “Consolato e Stili Imperiali”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *