Domus Anni 40

 18,00  15,00

Vol.1,for.14×19,pag.720,ill.583,b/n.83,col.500,lin.Ing

rilegatura rigida

Solo 1 pezzi disponibili

Descrizione

Architettura e design nel contesto della Seconda guerra mondiale

Fondata nel 1928 come una sorta di diario in presa diretta dal grande architetto e designer milanese Gio Ponti, domus è stata salutata come la rivista di architettura e design più influente al mondo. Con stile e rigore, si è occupata in maniera estensiva dei temi e dei movimenti stilistici più rilevanti nei settori del design del prodotto, strutturale, di interni e industriale.
Questa ristampa dei numeri degli anni ’40 raccoglie gli eventi di spicco di un decennio di distruzione e ricostruzione. Nonostante i bombardamenti sulla città di Milano, domus continuò a uscire durante buona parte della guerra, registrando lo zeitgeist nel settore del design in un periodo in cui, internamente, la rivista vide avvicendarsi diversi redattori e direttori tra il 1941 e il 1948, quando Ponti ne abbandonò temporaneamente il timone.
Le pagine risalenti a questo decennio offrono articoli e approfondimenti su arredamento e design industriale moderni, nuove abitazioni prefabbricatearchitettura accademica americana, i progetti di Carlo Mollino, Gian Luigi Banfi, Franco Albini, e Giuseppe Terragni, e la fioritura, nel dopoguerra, del cosiddetto design organico.

Informazioni aggiuntive

Peso 1.5 kg
Editore

TASCHEN

Anno

2012

Autore

Autori Vari

Ordine/Order

in 7 Giorni/7 Days

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “Domus Anni 40”