Gioielli Art Decò e Dell’Avanguardia

Vol.1,for.23×30,pag.256,ill.350,b/n.150,col.200,lin.Fra

rilegatura rigida

Descrizione

Art Deco, un’espressione ampiamente usata oggi per riferirsi a creazioni tra le due guerre, fu inventata a posteriori alla mostra “Gli anni 1925-Art Deco, Bauhaus, Stijl, Esprit nouveau” a Parigi. Museo delle arti decorative, nel 1966. Questo stile tocca tutti i settori della creazione artistica: gioielli, orefici, mobili, architettura, vetro, tessuti, pittura, scultura. Dopo la prima guerra mondiale, la vitalità della creazione francese ha reso Parigi il centro del mondo. L’Esposizione Internazionale di Arti decorative e industriali moderne, inaugurata il 29 aprile 1925, dà un notevole impulso alla creazione “moderna” e “industriale” di opere “di una nuova ispirazione e di una vera originalità eseguite e presentate dagli artisti , artigiani, industriali “.

I gioiellieri che appartengono all’Art Déco all’avanguardia cercano forme semplici, geometriche, adottano un’estetica ispirata alla macchina, velocità: albero motore, ruota dentata, biella, valvola. Le associazioni di colori e materiali diventano più affettate, superfici opache accanto a superfici levigate, zaffiro smeraldo, lacca diamantata, argento oro e avorio …

 

Informazioni aggiuntive

Peso 3.0 kg
Dimensioni 23 × 30 cm
Editore

norma editeur

Anno

2013

Autore

Autori Vari

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “Gioielli Art Decò e Dell’Avanguardia”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *