La Negritude della Ceramica Vetrese

 17,00  12,00

Dalle Esposizioni Coloniali A Salvatore Procida

Vol.1,for.17×24,pag.70,ill.85,b/n.25,col.60,lin.Ita

rilegatura in brossura

 

Solo 1 pezzi disponibili

Descrizione

La ceramica come medium della rappresentazione del nero; gli effetti della simultaneità delle piastre del futurista Tato alla Mostra Coloniale di Napoli del 1943, il confronto alla Triennale del 1940 tra i ritmi d’Africa della plastica murale di E. Prampolini, il decorativismo neo – arabo della ceramica vietrese di M. Melis,il magma cromatico della Ceramica di Posillipo. La negritude di Senghor e di Cesaire trasmessa negli anni Cinquanta con la voce ceramica di Salvatore Procida e la manualità dialettica della CAS, ICAV, Pinto, Di Mauro, Fiocco, Avallone, D’Arienzo, Cossa.

Informazioni aggiuntive

Peso 1.5 kg
Editore

FIORANA EDIZIONI

Anno

2013

Autore

Maria Grazia Gargiulo Giorgio Napolitano

Spedizione/Shiping

spedizione immedita

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “La Negritude della Ceramica Vetrese”