In offerta!

Prospettive Critiche sulla Scultura Barocca Romana

 135,00  115,00

Vol.1,for.23×25,pag.288,b/n.110,lin.Ame

rilegatura rigida

Disponibile su ordinazione

Descrizione

Durante il primo periodo moderno gli scultori sperimentarono forme, tipologie e materiali della loro arte in modi senza precedenti. La scultura era al centro di dibattiti teorici riguardanti i meriti relativi delle diverse arti, le differenze tra arte antica e moderna e il rapporto tra arte e natura. Roma fu un centro importante per questi dibattiti teorici, oltre che un luogo di mecenatismo e collezionismo. Scultori provenienti da tutta Europa sono venuti a Roma per studiare i resti del passato antico e praticare la loro arte. Prospettive critiche sulla scultura barocca romanapone una nuova frontiera della ricerca sulla scultura del XVII secolo a Roma – una frontiera che guarda ben oltre le questioni di attribuzione e tecniche, concentrandosi invece su questioni di contesto storico e critica, compresa l’interazione tra teoria e pratica scultorea; i ruoli creativi degli scultori e dei loro mecenati; il rapporto della scultura con i suoi modelli antichi e con la pittura contemporanea; e problemi di significato e ricezione contestuale.

Informazioni aggiuntive

Peso 2.0 kg
Editore

PENN STATE UNIVERSITY PRESS

Anno

2014

Autore

Anthony Colantuono e Steven F. Ostrow

Ordine/Order

in 21 Giorni/in 21 Days

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “Prospettive Critiche sulla Scultura Barocca Romana”